E NON BASTA ED AVANZA QUESTO ?!

 

INFINE LA PAROLA FINE CHE NON E' UN COMMIATO

 

### "NON E’ UN COMMIATO E’ SOLO LA FINE DEL NOSTRO LAVORO. LASCIO TUTTO ORDINATO." ###

 

 

 

NON è un commiato ma è la fine dichiarata di un lavoro. compreso dalle e nelle istituzioni e “meno” su FB, più su LINKEDIN, VIADEO,  TWITTER, a mio avviso, e certamente ben compreso da chi lo ha avversato in tutti i modi. 

Se è banalmente difficile mettere la parola"FINE", sentirsi ben compresi ed 'obtorto collo' silenziosamente “stimati”, sebben odiato da "dichiarati" nemici (io non uso la categoria dei nemici e non riesco a sentire di avere nemici), fa una certa sensazione: verrebbe voglia di cambiare barricata, o meglio, posizione propria. 


Con l’ultimo video "LA MACCHINAZONE. UNA BANALE TRAPPOLA INFERNALE" è stata fatta ben emergere la visuale completa ed intuizione originaria  dimostrata poi attraverso la esatta ricostruzione della natura e portata di quanto oggetto di analisi in questi anni.

Non so però se tanti abbiano capito (su FB) che il disvelamento di un apparato segreto di rilievo internazionale e  tramite prove dirette video-audio da registrazioni ambientali, e di telefonate e di conversazioni tra presenti, costituisca un fatto unico nella storia. Molti ancora oggi blaterano di “entità” altri di “governo invisibile”.

Noi abbiamo portato “sulla nostra pelle” le prove di un governo mediante interventi nascosti, concretamente operante sulle persone e grandi questioni ed infiltrato nelle istituzioni e di intrecci tra mondi militar coperti, quote di magistrature deviate e psichiatria di apparato poggiati su un basamento segreto e di sicuro rilievo ed estensione internazionale. Con nomi, riferimenti concreti palpabili direttamente e concretamente apprezzabili mediante  prove dirette. 

Non abbiamo mai parlato di entità astratte ma di una SUPERGLADIO a basamento internazionale reale ed operativa, che gestisce anche a livelli militari e localmente la agenda altrui della storia, ma intervenendo secondo logiche e modalità estranee all’ordinario politico, ed appartenenti alla storia, ed avvalendosi di uomini e poteri "statuali" anche.  

Storia meno “visibile” e mai efficacemente "illuminata" dalle sole chiacchiere sinanche "cultae" (almeno sino alla GRANDEDISCOVERY che non ha affabulato, ma ha dimostrato direttamente facendo ascoltare e, speriamo, riflettere tutti).

A chi crede che la partita si giochi sul piano giacobino della presa della sala della palla della passacorda (del potere parlamentare), agli affabulatori del Governo del cambiamento - certo la maggioparte in una buona fede che fa ormai tenerezza, e solo alcuni consapevoli e “pelosi” in attesa della prossima e definitiva mossa -, a coloro che hanno chiuso e chiudono il vostro orizzonte in una chiave macro-eonomico politica e della storia dei soli fatti “visibili agevolmente”, noi diamo un abbraccio e saluto commosso.                      Portar l'acqua all'altrui mulino senza rendersene conto è tragicomico ed esilarante, ma fa, a ben vedere ,tanta tristezza. Ciò che accadrà nei prossimi anni ci darà torto o ragione, ma oggi vediamo anche le proposte ed azione orientate per un recupero dello Stato sociale e di diritto, per come sono portate avanti (contesto e delimitazione), come la manifestazione potenziale di quella concreta mano sotterranea che fa agire e lascia fare per poi intervenire ad auto-disintegrazione ed auto-distruzione “mature”.

Occorreva ed ancora occorre un progetto epocale, una alternativa socio economica e una prospettiva storica.

NON C’E’ almeno come fatto marciante e collettivo e NON CI DOVEVA ESSERE: servivano altri portatori di luoghi comuni e di insipienza strategica, a basso profilo programmatico.

Resto poi colpito dall’acume delle menti -individuate- che muovono fili concreti, e sanno bene chi debba essere emarginato, isolato il più possibile. A questa lungimiranza strategica e tattica fanno eco e riscontro gli utili idioti utilizzati e un vuoto culturale impressionante.

Ho pubblicamente spesso detto quanto sopra e oggi confermo. Anche se debbo ammettere che un discreto lume di intelligenza politica si fa ormai sentire e vedere. 

 

Abbiamo invece una idea non vaga di ciò che occorra. di quale sia il piano e su quali piani e quanti, ci si debba muovere. 

Comunque ai contro affabulatori “sovranisti” piatti, magari con favella filosofica e giuridica, lanciamo il nostro “anatema” bonario.  Essi condividono la assenza di una strategia storica, lavorano spesso per luoghi comuni e semplificazioni inaccettabili. Forse scelgono di parlare al "popolo" o per slogands ideologici, ma anche nei casi migliori manifestano una visuale assai "delimitata" e come dire, collaborano a mantenere nella gente una visione appiattita, con la scusa che che la gente non è pronta a sapere. 

La solita solfa iper-populistica che conserva i basamenti cupi e profondi del potere, scientemente. 
Noi sappiamo almeno la EUROPA che vogliamo, il sistema economico sociale che “intravediamo” ed i progetti attuati e concreti che servirebbero.

Prima il cavallo poi il frustino e la sella (sui valori da accogliere e rilanciare c’è più accordo).

Non so se vi rendiate conto che una spinta frutto di seria analisi aveva/ha bisogno di una "adozione" collettiva e che voi avete (per ora) fallito in questo, proprio voi tanti che avete seguito.

Ora attendo e non predico, non faccio Cassandra e non critico ulteriormente. 

Una cosa è certa: alcuni tipi di intelletto ed intelligenza laterale hanno attento e preoccupato ascolto più dalla parte del vero potere nascosto e non, che tra noi/voi. (Certo un ascolto volto a determinare la condivisione della relativa scelta di tentare di eliminare e distruggerne i portatori irriducibili, che restano ancorati alla legalità vera ed alla tutela della gente)

---------    Paolo Ferraro  ---------

 

P.S. Quando nel 2012 a luglio piombò in Puglia nel ristorante in cui mangiavamo un palese uomo dei servizi (pressochè dichiarato) e mi disse con una lucidità "diretta" non usuale, dopo una lunga chiacchierata proseguita nell'area camper dove stavamo con altri, che praticamente non ero un problema, "target troppo alto", e che non potevo creare "problemi politici" rimasi riflessivo.          

Ma ho continuato a lavorare per far capire profondamente e in profondità, ottenendo il mio e non mio massimo risultato possibile. Solo tra oggi e ieri sera c.a. diecimila persone delle istituzioni e delle professioni giuridiche hanno riscontrato la ultima mail informativa col video compresso "LA MACCHINAZIONE".

In fondo il mio spazio nelle istituzioni era o tornerà ad essere risicato: anche lì non ero previsto.

Ma rifarei tutto quello che ho fatto sino a questo istante, e rileggo cose scritte e commenti miei a prove portate ormai cinque o sei anni fa piacevolmente incuriosito.

Chi è in grado di escludere recisamente che la lungimiranza e le analisi profonde e proposte di visuale storica e strategiche possano tornare a "furor" di popolo ad avere una egemonia palpabile ?!

 

#Fatecisaperechenepensate


N.B. Vi lascio anche riferimenti ordinati e sistematizzati (IMMAGINI con INDICAZIONI RELATIVE SU FB). Fatene l’uso che ritenete opportuno, o continuate a postare di BCE, quota cento e reti di cittadinanza, cani divorati e massacrati in Cina, vitelli, macelli, yoga yoghette e spiritualità, balene e leoni in estinzione. Bene non fate, male neanche perchè tutto il male possibile è stato già fatto.

Ora mi impegnerò a non consentire la mia “estinzione", agevolata dalla idiozia collettiva, e agìta dalla ostentazione dell'intento di isolare e rendere innocuo.

 

 

 

 

ECCO INCORPORATI DA FB I VIDEO FINALI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I PIU' RECENTI VIDEO 2016-2018 SELEZIONATI

SOPRA I SEI VIDEO COMPRESSI INVIATI IN ALLEGATO MAIL A TUTTE LE MAGISTRATURE, CHE ILLUSTRANO LE PRINCIPALI VICENDE A MONTE (QUANTO SERVE ) CON SINTESI, CONTESTUALIZZAZIONI E BREVI  STRALCI DI PROVE DIRETTE.

 

 

SU YOUTUBE 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



PER LA RIAMMISSIONE IN SERVIZIO DI PAOLO FERRARO PREVIA REVOCA DELLA DISPENSA PER "FANTOMATICA INETTITUDINE" "COMMINATA".

 

 

Contatti

CDD Comitato di Coordinamento Difendiamo la Democrazia

paoloferrarocdd@gmail.com

INDICE DEI BLOG
www.cddindex.blogspot.it

CELL 3929069339
SKYPE paolo.ferraro65
ooVoo paoloferraro
INDIRIZZI MAIL
ccdd.difendiamolademocrazia
paoloferrarocdd@gmail.com
cdd@paoloferraro.it
posta@paoloferraro.it
email@paoloferraro.it
paoloferraro@paoloferraro.it
pafer3@libero.it

Cerca nel sito

 

 

CDD Comitato Difendiamo la Democrazia © 2012 Tutti i diritti riservati.

Paoloferrarocdd.eu